Hashtag e Tag

DAY 5! Quinta “Tip” del corso #instrategytips. Siamo giunti a metà corso.

Oggi analizzeremo “Hashtag & Tag” e scopriremo perché sono fondamentali in ogni post di Instagram.

Sapevi che i post con almeno un hashtag in Instagram hanno in media il 12,6% di interazione / interesse (engagement) in più rispetto a post privi di #?

Un hashtag è un tipo di tag (etichetta) utilizzato nel web e social network come aggregatore tematico. La sua funzione è quella di rendere più semplice agli utenti la ricerca di un argomento specifico.

Cos’è un hashtag?

La parola deriva dall’inglese hash (cancelletto) e tag (etichetta), nata nel 2007 in Twitter come elemento per identificare parole chiave e richiamare così l’attenzione degli utenti su temi particolari.

Cos’è un tag?

Il tag è un etichetta e in Instagram viene utilizzata per “taggare” (raggiungere e rendere partecipi) persone sulle nostre foto o nei post. Personalmente se parliamo di profili aziendali, è preferibile NON utilizzare questa funzione direttamente sulla foto ma taggare, ad esempio, un partner commerciale o cliente nel post oppure, al massimo, nel primo commento del post. Come? utilizzando il simbolo “@” seguito, senza spazio, dal nome del profilo (es: @saralab_event). Il tag è fondamentale per creare interazioni tra profili e per aumentare la visibilità di ciascuno. Attenzione a non taggare se non siete autorizzati! Molte volte alcuni grandi brand non amano questa cosa per una questione di immagine, quindi meglio chiedere prima in direct.

Per gli hashtag la questione è molto più lunga.

In Instagram gli hashtag sono utilizzati come strumenti per permettere agli utenti di trovare facilmente un post collegato ad un argomento, per prender parte a una discussione e anche per incoraggiare a commentare e condividere un argomento. Sono una sorta di collegamenti ipertestuali sotto forma di etichette.

Negli ultimi tempi sono diventati molto popolari anche su Facebook, non soltanto su Instagram e Twitter.

Per essere utilizzabili, gli #hashtag devono essere cliccabili, quindi non servirà a nulla inserirli in una foto, se non li aggiungiamo nel testo del post. Per essere cliccabili NON devono contenere caratteri speciali (senza apostrofi o accenti) ma devono essere digitati accorpando tutte le parole, senza spazio e senza errori ortografici.

Es: voglio una vita spericolata >> #vogliounavitaspericolata

Es: black friday is coming >> #blackfridayiscoming

Quindi, che hashtag utilizzare?

  • HASHTAG GENERICI. Possiamo utilizzare hashtag generici tipo: #picoftheday, #fotodelgiorno, #happy, #instagood, #followme, #me, #love …. e chi più ne ha più ne metta. Sicuramente l’algoritmo di Instagram ci posizionerà tra quelle categorie ma difficilmente saremo trovati tra i primi 20 post di categoria. Servono anche questi hashtag, ma non solo e senza esagerare. Il rischio è di attirare BOT e quindi profili elettronici e volatili, non interessati a ciò che facciamo. I BOT inizieranno a seguirci per poi sparire magicamente. Ma d’altronde sono robot!
  • HASHTAG CONCETTUALI. Se facciamo riferimento ad un post con una foto e un argomento preciso, i nostri hashtag devono essere pertinenti all’argomento per permettere agli utenti che cercano in Instagram di trovare il nostro post tra milioni della stessa tipologia.

Esempio: #vogliounavitaspericolata

Digitando la nostra parola chiave abbiamo come risultato di ricerca +5000 post con lo stesso tema (quante volte è stato utilizzato). Nella prima parte abbiamo quelli più popolari (più cliccati) e nella seconda parte quelli più recenti.

A questo punto l’utente che ha effettuato la ricerca potrà decidere anche di seguire l’hashtag in questione, cliccando sul tasto SEGUI. Potrà, inoltre, scegliere tra i post mostrati quello che attira di più. In questa fase ciò che colpisce l’utente è proprio la foto e in secondo posto il testo del post.

Sapevi già che si potevano SEGUIRE gli hashtag?

Esempio: #blackfridayiscoming

  • HASHTAG SPECIFICI e DELLA TUA NICCHIA. Se i nostri post riguardano una nicchia specifica, allora il mio consiglio è quello di creare hashtag coinvolgenti e soprattutto personalizzati. Questo perché avremo meno concorrenza, l’hashtag sarà esclusivamente nostro (almeno finché qualcuno non decida di copiarlo) e verremo ricordati con quell’ hashtag.

Esempio: #instrategytips, #lafestatakeaway, #eventoanoleggio

sono i miei hashtag personalizzati e se cliccati mostrano soltanto i miei post sull’argomento.

Gli hashtag personali aiutano a posizionarci, identificarci, a promuovere offerte e a far conoscere un progetto. Già il nome della tua azienda ripetuto in ogni tuo post è un hashtag personalizzato (es: #saralabeeventdesigner).

Come creare i nostri hashtag

Un buon hashtag deve essere, possibilmente, unico quindi:

  • pensiamo a un nome o frase
  • facciamo la ricerca nella search di Instagram (la stessa dove andiamo a cercare altri profili) per verificare che non sia stato utilizzato

Caratteristiche:

  • nome non troppo lungo
  • un nome divertente sarà ricordato di sicuro
  • controlla che non ci siano errori di ortografia o battitura
  • verifica che sia pertinente all’argomento che vorrai trattare

Un esempio pratico su una foto e quindi su un post:

Immaginiamo di dover pubblicizzare un prodotto personalizzato.

In questo caso si tratta di un magnete personalizzato effetto tela canvas, con packaging personalizzato del brand. Dopo aver scritto il nostro post utilizzeremo, ad esempio, questi hashtag:

  • PERSONALIZZATI: #dillocosi
  • GENERICI: #amore #famiglia #family #gift
  • SPECIFICI: #magnete #magnetepersonalizzato #dovelavitainizia #idearegalo #packagingpersonalizzato

Dove posizionare gli hashtag?

  • in fondo al testo: lasciando qualche riga di spazio prima di scriverli
  • nel testo: se il testo prevede che si possa menzionare l’hashtag, si può tranquillamente inserire uno o al massimo due hashtag nel testo e poi proseguire con gli altri in fondo al testo.

Tutto fa algoritmo! 🙂

Prima di lasciarvi, l’esercizio di questa settimana sarà quello di:

  • inventare un vostro hashtag
  • fare la ricerca per evitare che sia già presente
  • creare uno o più post con i vostri hashtag personalizzati.

Ti auguro buon lavoro e se hai necessità di un aiuto scrivimi qui.

Se hai perso le “Tips” precedenti di #instrategytips ecco il riepilogo:

Ci sentiamo tra una settimana. Se ti fa piacere, inviami il tuo #hashtagpersonalizzato.

Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...