Stories di Instagram

DAY 6! Sesta “Tip” del corso #instrategytips.

“Il video non è il futuro, ma il presente!”

Oggi farò un’ introduzione sulle “Stories”, ovvero la loro importanza, le tipologie di stories e perché ancora non siamo pronti tutti ad affrontare l’approccio con il video, me compresa :-).

Forse qualche anno fa, i video rappresentavano il futuro ma oggi sono diventati uno strumento essenziale per la comunicazione, soprattutto nel 2020, … soprattutto con una pandemia mondiale in corso. Sono proprio i video che, in questi mesi difficili, hanno tenuto in piedi gran parte dei business, nuovi e già esistenti.

Se ci pensiamo bene in quest’anno l’approccio al lavoro e le metodologie tradizionali sono state completamente stravolte e i bisogni delle persone sono cambiati. Lo smartphone è il nostro valido aiutante e alleato in tutto ciò facciamo, dalla vita privata al lavoro. Se pensiamo che, terminata la pandemia, torneremo di nuovo come lo scorso anno è surreale. Il 2020 ci sta dando un chiaro segnale che le cose sono cambiate e noi dobbiamo cambiare per andare avanti. Non si tornerà più indietro perciò

“se vogliamo che tutto rimanga com’è, bisogna che tutto cambi”.

Detto questo iniziamo con le Stories di Instagram.

Le Stories sono il più importante strumento presente in Instagram. Funzionano bene perché accadono in tempo reale e perché i video sono capaci di catturare l’attenzione meglio di un’immagine. Per essere efficaci sui social, i video devo essere dinamici, brevi e coinvolgenti. Fanno parte di questa categoria: video, boomerang, gif, animazioni.

Le Stories in Instagram funzionano se seguono un certo filo logico e se sono costanti, tipo un format televisivo. Deve esserci coerenza di branding, coordinato da un tema, alcuni creano anche delle sigle personali, ma comunque anche qui è necessario essere riconoscibili.

L’icona per caricare le stories in Instagram è la “macchina fotografica” che si trova nella home in alto a sinistra.

Tutte le stories durano 15 secondi, restano online fino a 24 ore e non sono soltanto sotto forma di video. Entrando nel menù abbiamo la possibilità di impostare varie opzioni, che cambiano spesso in base agli aggiornamenti:

  • Diretta: attivando la modalità DIRETTA sarai subito online, quindi LIVE e collegato alla tua Community. Potrai interagire con loro attraverso commenti e sarà possibile fare la diretta anche insieme ad altri profili (in duo). La diretta dura 60 minuti, non si salva automaticamente, quindi al termine, deciderai tu se salvarla per 24 ore. Questa opzione consentirà a chi non era online di vederla nell’arco delle 24 ore successive.
  • Crea: questa modalità permette di aggiungere TESTO, con varie opzioni di sfondo e di font. Oltre a questo è possibile caricare delle foto dalla tua galleria e personalizzarle con testo, gif, posizione, sondaggi, emoji, ecc… . E’ possibile creare i contenuti e salvarli nella gallery del nostro smartphone, in modo da poterli pubblicare in un altro momento. Questa modalità è quella più utilizzata e che, io stessa, utilizzo per creare contenuti nelle mie stories.
  • Normale: la modalità normale, al contrario della DIRETTA, consente di fare video, ma non li posiziona subito online. Potrete quindi modificare con testi, emoji, gif il vostro contenuto prima di pubblicarlo.
  • Boomerang: consente di creare effetti simpatici di movimento, attraverso le varie opzioni e musiche.
  • Layout: consente di impaginare le nostre foto attraverso griglie già impostate e senza dover utilizzare altre app. Ideale per chi vuole pubblicare più foto e non fare troppe stories. Anche qui le foto dovranno essere ottimizzate prima di caricarle.
  • Superzoom: come per “boomerang”, consente di creare effetti simpatici di ingrandimento immagine, attraverso le varie opzioni e musiche.
  • Senza tenere premuto: come “normale”, consente di fare video, senza dover tener pigiato il tasto di registrazione. Potrete poi modificare con testi, emoji, gif il vostro contenuto prima di pubblicarlo.

IMPORTANTE! Quando utilizziamo le modalità “NORMALE” o “SENZA TENERE PREMUTO” ricordiamoci di inserire una breve sintesi testuale sul video. Il testo dovrà spiegare l’argomento di ogni storia perché, in questo modo, anche chi non utilizza l’audio potrà, attraverso la sintesi, comprendere di cosa stiamo parlando.

Anche IGTV rientra nella categoria delle stories, con la differenza che sono video, premontati, che hanno una durata superiore a 15 secondi e vengono salvati in IGTV, ovvero la tv di Instagram. Questi video sono di solito tutorial o spiegazioni lunghe e necessitano di maggior tempo per essere consultati.

Il punto di forza delle stories è l’interazione che si crea con i follower. E’ un grande vantaggio avere la possibilità di ricevere commenti e feedback direttamente in DIRECT (nei messaggi privati) poiché questo vuol dire che:

  • ciò che pubblichiamo crea curiosità
  • abbiamo una community attiva
  • abbiamo individuato i bisogni dei nostri followers
  • i followers potrebbero diventare potenziali clienti.

Il punto di debolezza NOSTRO, non delle stories, è che non è facile riuscire a mostrarci in video. Siamo tutti un po’ terrorizzati da quello che possano pensare gli altri, di non essere all’altezza e di risultare ridicoli. Sono la prima a non sentirmi a mio agio in video. Quindi la sfida di questo corso sarà anche quella di imparare a fare delle dirette 🙂

STORIE IN EVIDENZA

Per non perdere le stories che pubblichiamo, perché magari sono contenuti importanti tipo CHI SIAMO, i nostri SERVIZI, informazioni su COME ORDINARE, foto e eventi da ricordare, o perché sono FAQ è possibile salvarle nelle storie in evidenza.

Le storie in evidenza sono l’archivio delle storie ordinate per tematiche, appunto CHI SONO, DICONO DI NOI, COME ORDINARE, I NOSTRI SERVIZI, NUOVA COLLEZIONE, ecc…

Non è possibile creare le stories in evidenza se prima non pubblichiamo le stories.

Per salvare le storie in evidenza è necessario cliccare qui:

scegliere nell’archivio delle storie quali inserire per ciascuna tematica e impostare il NOME e la COPERTINA. Le storie in evidenza seguono lo stesso ordine che abbiamo dato alle stories, quindi prima di postarle ricordiamoci di ordinarle.

Se abbiamo già delle storie in evidenza, per modificarle sarà necessario tenere premuta la storia che si vuole modificare e attendere che si apra il menù:

A questo punto sarà possibile MODIFICARE (aggiungere nuove storie, cambiare copertina, cambiare nome), ELIMINARE la storia, INVIARLA, COPIARE IL LINK e CONDIVIDERLA.

Tutte le storie, trascorse le 24 ore restano archiviate e per visualizzarle facciamo click sul menu in alto a destra e possiamo consultare sia l’archivio delle stories sia quello dei post che abbiamo archiviato dal nostro feed.

Salvare le stories vi consentirà di non ripetere ogni volta dei contenuti e di consentire a chi ci segue di saperne di più sui nostri servizi, considerando che la biografia è molto sintetica e non da informazioni molto esplicite. Quindi è molto importante salvare i contenuti in questa sezione, per avere a portata di click qualsiasi informazione utile a facilitare il vostro lavoro.

Anche le storie, come il feed possono essere monitorate, attraverso dati statistici, che poi vedremo più avanti. E’ possibile, inoltre, per coinvolgere i follower, creare sondaggi, domande, quiz, richiedere un feedback. Ma non solo, è possibile anche menzionare partner commerciali o clienti, ricondividere storie nelle quali siamo stati taggati, condividere post che ci piacciono, anche se non sono nostri, inserire hashtag per catalogare le storie.

Delle stories potremmo parlare per altre cinque lezioni almeno! Quello che mi preme sottolineare è che le stories sono diverse dal feed in quanto sono brevi e ci consentono di pubblicare tante cose, diversamente dai post e quindi ci consentono di mantenere uno stile pulito e ordinato nel feed e comunque interagire costantemente con i nostri follower.

Pubblicate i messaggi veloci nelle STORIES, conservando quelli che sono utili nelle STORIE IN EVIDENZA e invece pubblicate nel feed i post che sono destinati ad avere maggiore visibilità. Se decidessimo di pubblicare tutto nel feed sarebbe un collage di colori e argomenti, molto caotico e poco coinvolgente.

Prima di lasciarvi, l’esercizio di questa settimana sarà quello di:

  • creare delle stories destinate ad essere salvate nelle storie in evidenza.

Immaginate che io sia un nuovo visitatore del vostro profilo. Quindi per farvi conoscere dovete creare delle stories che mi dicano:

  • chi siete
  • quali sono i vostri servizi.

Una volta pubblicate queste info nelle stories, potranno essere salvate nelle storie in evidenza e saranno d’aiuto a tutti i nuovi follower.

Il lavoro inizia a farsi più interessante man mano che affrontiamo vari argomenti, ma una volta compreso come funziona sarà molto più semplice lavorare con Instagram.

Ti auguro buon lavoro e se hai necessità di un aiuto scrivimi qui.

Se hai perso le “Tips” precedenti di #instrategytips ecco il riepilogo:

Ci sentiamo tra una settimana.

Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...