Wedding Planner SI o NO?

Eccomi a postare il mio secondo articolo nel blog!!! Avevo programmato un altro argomento, ma proprio ieri, ricordando la telefonata con una collega, ho pensato che forse questo argomento meritava una giusta premessa e discussione.

Wedding Planner SI o NO?

Premesso che sono una Wedding Planner da cinque anni e svolgo questo lavoro da professionista del settore, ho notato un po’ di confusione nel percepire questo ruolo. Non è mio intento convincervi che senza Wedding Planner non si possa celebrare matrimoni, anzi vorrei chiarire alcune perplessità che abitualmente riscontro.

Per definizione esatta, come ben si sa, l’espressione WEDDING PLANNER, (organizzatore di matrimoni) si riferisce a una figura professionale che presta alle coppie, in procinto di sposarsi, una consulenza rispetto all’organizzazione del giorno delle nozze. Attività piuttosto diffusa nelle nazioni occidentali.

Tornando a ritroso nel tempo, ricordo di aver scoperto questa professione prima del mio matrimonio e ne sono rimasta subito affascinata. Ho iniziato subito a fare indagini di mercato e documentarmi sui corsi per diventare una organizzatrice di eventi. Così, senza pensarci troppo su, mi sono iscritta ad un corso certificato e mi sono lanciata a capo fitto in questa avventura, sperimentando in prima persona l’organizzazione del mio matrimonio. Oggi che ripenso al mio giorno più bello, avrei tante cose da correggere, che mi hanno aiutato poi a sviluppare il mio nuovo lavoro. Così ho iniziato a farmi strada in questa avventura, scontrandomi con una realtà legata alle tradizioni e alla non fiducia di affidare il proprio evento ad un WP.

Oggi posso solo ringraziare i miei clienti, per avermi fatto sognare con loro perché, ho tanto amato il mio lavoro, da ricordarmi i dettagli di ogni evento. In questi cinque anni sono cambiate molte cose ed ho fatto tanti esperimenti ma, noto che la figura professionale del Wedding Planner si sia, in un certo senso, snaturata. Siamo passati dalla poca, e quasi sconosciuta conoscenza, di questa professione a non avere, oggi, una definizione di ruolo ben precisa, tra operatori del settore. Si pensa che il WP sia quella persona che allestisce il tuo evento, crea il tuo tableau de mariage e partecipazioni, confeziona centrotavola o le bomboniere. Si ok, c’è anche questo nel nostro ruolo, soprattutto se siamo dei creativi e non ci accontentiamo di progettare soltanto l’evento. Sono la prima a farlo per passione, nei miei servizi offro anche creazioni personalizzate, MA un organizzatore di eventi, se scelto per questo, come detto su, presta consulenza agli sposi sull’intero evento, analizzando ogni singolo aspetto. Ricopre, perciò, un importante ruolo:

  • è la figuara professionale che vi affiancherà durante la pianificazione del matrimonio
  • presterà consulenza h24 agli sposi
  • si interfaccerà con tutti i fornitori dell’evento e coordinerà ognuno di essi
  • sarà al vostro fianco e curerà ogni aspetto nel giorno del vostro matrimonio, sollevandovi da tutte le responsabilità e compiti.
  • è sempre aggiornato sulle tendenze del momento al fine di consigliarvi il meglio.

Premesso questo, la mia domanda è: secondo voi a chi porta beneficio il Wedding Planner? Secondo il mio parere, il WP crea beneficio alle coppie che si affidano a questo professionista per progettare l’intero evento o parte di esso. Porta beneficio alle coppie di sposi che non hanno tempo per organizzare l’intero evento e si fidano di un professionista che li guidi in questo. Infine porta beneficio alle coppie che sognano un evento curato ed elegante in ogni dettaglio, durante il quale saranno liberi di godersi la festa perché il WP penserà ad organizzare tutta la giornata.

Non c’è un budget stabilito per avere un professionista che vi segua, purché siate disposti a fidarvi delle sue competenze. Persino un matrimonio LOW-COST può essere seguito da un WP.

Analizziamo invece a chi non porta beneficio il Wedding Planner, sempre secondo il mio parere. Non porta beneficio alle coppie di sposi che amano pianificare il proprio evento, perché sanno essere ben organizzati e sono sicuri di riuscire a progettare tutto senza affidare il loro giorno più bello a nessuno. Non porta beneficio alle coppie di sposi, che molto spesso, trovandosi nello stesso settore lavorativo del WP (eventi), sono certi che con le loro competenze, sviluppate negli anni, riusciranno ad organizzare alla perfezione il loro matrimonio. Infine non porta beneficio alle coppie di sposi che non danno importanza a troppi particolari, aspetti, tipologia di allestimenti e decori.

Importante è non affidarsi ad un WP se non avete intenzione di farvi consigliare e fidarvi di un estraneo che sconvolgerà un po’ delle vostre idee, oppure se non siete disposti a fidarvi dei partner scelti per il vostro evento. Ogni wedding planner ha un team di professionisti, ben selezionati, che sceglie in base alla tipologia del matrimonio.

A tal proposito, nel 2016, ho creato la mia prima pubblicazione “Wedding Diary 2016” (foto allegata) per aiutare gli sposi ad orientarsi nella pianificazione, sia che avessero un professionista al proprio fianco, sia nel caso opposto. Spero di riuscire a creare una newsletter con dei contenuti gratuiti nei prossimi mesi, solo per voi, quindi iscrivetevi al blog :-D.

Riassumendo: quando è utile contattare un WP?

  1. nel momento in cui iniziate a pensare di sposarvi. Potrà esservi utile anche solo per fornirvi indicazioni su tutti gli aspetti, spunti e idee, analizzare con voi le varie tempistiche della pianificazione.
  2. nel momento in cui abbiate bisogno di quantificare il budget totale dell’evento, preventivi inerenti a fornitori (location, fotografo, bomboniere, musica, allestimenti, …). Il WP può suggerirvi anche soltanto i fornitori per il vostro matrimonio.
  3. nel momento vi occorrerà un’opinione sulle vostre idee per far si che tutto sia armonioso e ben curato.
  4. Anche solo per una semplice domanda. Servizio gratuito 🙂

Quanto costa, dunque, un WP? Beh, esistono dei costi base, dato che essendo un consulente vige il rispetto di un’etica professionale, ma più che altro, il costo del vostro evento sarà determinato da vari aspetti (numero di invitati, tipologia di allestimento, difficoltà nell’organizzazione, distanze, tempistiche varie). Detto questo, valutate il costo pensando che include una pianificazione ben costruita e, che tre mesi prima dell’evento, non rischierete di diventar pazzi pensando a tutto quello che c’è ancora da fare e non potrete delegare a nessuno. Pensate di arrivare invece sereni e tranquilli perchè avrete investito i vostri risparmi nel miglior modo.

Dunque WP si o no?!? 🙂

Io spero di non avervi annoiato e che siate arrivati alla fine dell’articolo :-). Vi auguro una buona pianificazione e sarò ben felice se mi seguirete sul blog, soprattutto se pensate che l’organizzazione DIY (do it yourself) faccia al caso vostro. Potete contattarmi qui scrivimi per qualche dubbio:  e… magari suggerirmi qualche argomento da trattare. Inoltre, se vi fa piacere, sbirciate tra i miei servizi .

A presto e buon weekend 🙂

Sara

wp siono

2 pensieri su “Wedding Planner SI o NO?

    • Sara Labella ha detto:

      Ciao Giovanna, grazie per il tuo commento. Definirei il mio stile “moderno”, mi piacciono elementi essenziali ma decisi. La mia tendenza è minimalista, ma anche romantica. Chiaramente se i miei clienti amano uno stile in particolare, non ho problemi a realizzarlo.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...